Fontana della Navicella

Piazza della Navicella, Roma

Nel 1931, in occasione del nuovo assetto della piazza della chiesa di Santa Maria in Domnica, fu riadattata a fontana la Navicella di marmo collocata fin dal Rinascimento nell’area antistante la chiesa. Alla nuova fontana, alimentata da un ramo secondario dell’Acqua Felice, fu aggiunta una piscina inferiore, ovale, con mosaico di ciottoli con pesci e barche. Al centro della piscina una piccola scultura, attribuita ad Andrea Sansovino tra il 1513 e il 1519, riproduce il modello di una galera romana, con la prua a testa di cinghiale e il castello di poppa.

Sul basamento rettangolare che sorregge la Navicella le insegne dei Medici e una dedica richiamano la sistemazione dello spazio antistante alla chiesa e i restauri alla facciata commissionati allo stesso Sansovino voluti dal Cardinale Giovanni di Lorenzo de Medici, futuro papa Leone X (1513-1521).

La tradizione vuole che la piccola nave sia una riproduzione rinascimentale di un modello di età romana rinvenuto all’inizio del XVI sec. e ricordato anche nel nome della chiesa, nota anche come S. Maria alla Navicella.Il motivo della navicella assume particolare importanza nel programma iconografico scelto dal cardinale Giovanni de’ Medici che reinterpreta i significati antichi del simbolo della nave, aggiungendo il richiamo personale al viaggio miracoloso, come quello, improvviso, a Roma per il conclave che l’avrebbe eletto inaspettatamente papa.

Futouring Lazio

Nel 1931, in occasione del nuovo assetto della piazza della chiesa di Santa Maria in Domnica, fu riadattata a fontana la Navicella di marmo collocata fin dal Rinascimento nell’area antistante la chiesa. Alla nuova fontana, alimentata da un ramo secondario dell’Acqua Felice, fu aggiunta una piscina inferiore, ovale, con mosaico di ciottoli con pesci e barche. Al centro della piscina una piccola scultura, attribuita ad Andrea Sansovino tra il 1513 e il 1519, riproduce il modello di una galera romana, con la prua a testa di cinghiale e il castello di poppa.

Sul basamento rettangolare che sorregge la Navicella le insegne dei Medici e una dedica richiamano la sistemazione dello spazio antistante alla chiesa e i restauri alla facciata commissionati allo stesso Sansovino voluti dal Cardinale Giovanni di Lorenzo de Medici, futuro papa Leone X (1513-1521).

La tradizione vuole che la piccola nave sia una riproduzione rinascimentale di un modello di età romana rinvenuto all’inizio del XVI sec. e ricordato anche nel nome della chiesa, nota anche come S. Maria alla Navicella.Il motivo della navicella assume particolare importanza nel programma iconografico scelto dal cardinale Giovanni de’ Medici che reinterpreta i significati antichi del simbolo della nave, aggiungendo il richiamo personale al viaggio miracoloso, come quello, improvviso, a Roma per il conclave che l’avrebbe eletto inaspettatamente papa.

Futouring Lazio

41.884724,12.495833,17

Nel 1931, in occasione del nuovo assetto della piazza della chiesa di Santa Maria in Domnica, fu riadattata a fontana la Navicella di marmo collocata fin dal Rinascimento nell’area antistante la chiesa. Alla nuova fontana, alimentata da un ramo secondario dell’Acqua Felice, fu aggiunta una piscina inferiore, ovale, con mosaico di ciottoli con pesci e barche. Al centro della piscina una piccola scultura, attribuita ad Andrea Sansovino tra il 1513 e il 1519, riproduce il modello di una galera romana, con la prua a testa di cinghiale e il castello di poppa.

Sul basamento rettangolare che sorregge la Navicella le insegne dei Medici e una dedica richiamano la sistemazione dello spazio antistante alla chiesa e i restauri alla facciata commissionati allo stesso Sansovino voluti dal Cardinale Giovanni di Lorenzo de Medici, futuro papa Leone X (1513-1521).

La tradizione vuole che la piccola nave sia una riproduzione rinascimentale di un modello di età romana rinvenuto all’inizio del XVI sec. e ricordato anche nel nome della chiesa, nota anche come S. Maria alla Navicella.Il motivo della navicella assume particolare importanza nel programma iconografico scelto dal cardinale Giovanni de’ Medici che reinterpreta i significati antichi del simbolo della nave, aggiungendo il richiamo personale al viaggio miracoloso, come quello, improvviso, a Roma per il conclave che l’avrebbe eletto inaspettatamente papa.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • bed & breakfast

    Colosseum b&b

    Via Capo D'Africa, 59, 00184 Roma

  • Ristorante, Lunch Cafè

    Bar Colosseo

    Via di San Giovanni in Laterano, 44