Meta Sudans

Piazza del Colosseo, Roma

La Meta Sudans venne eretta tra il 70 e l’80 d.C. dagli imperatori della dinastia Flavia nella valle del Colosseo all’incrocio di importanti assi viari. Spogliata degli elementi architettonici e decorativi a partire dall’età medievale venne distrutta nel 1933-36 per la costruzione della via dei Trionfi (attuale via di San Gregorio). La fontana era costituita da una vasca circolare (m 15.90 di diametro), al centro della quale si elevava un saliente di m 7 di diametro per un’altezza di m 17. Il saliente, interamente rivestito di marmo, era articolato in tre fasce: una inferiore cilindrica; una intermedia, leggermente a tronco di cono e movimentata da nicchie; la terza fascia, di forma nettamente troncoconica, era coronata da un elemento circolare (forse una sfera, una pigna o un fiore a tre petali). Il nome è dato dalla forma del saliente, simile a quella della meta dei Circhi (ovvero dell’elemento che segnava il punto in cui i cavalli dovevano girare) e dall’acqua che scorreva sulla superficie di questo (sudans). Di particolare importanza la scoperta, al di sotto del monumento, di una Meta precedente, databile in età augustea.

Futouring Lazio

La Meta Sudans venne eretta tra il 70 e l’80 d.C. dagli imperatori della dinastia Flavia nella valle del Colosseo all’incrocio di importanti assi viari. Spogliata degli elementi architettonici e decorativi a partire dall’età medievale venne distrutta nel 1933-36 per la costruzione della via dei Trionfi (attuale via di San Gregorio). La fontana era costituita da una vasca circolare (m 15.90 di diametro), al centro della quale si elevava un saliente di m 7 di diametro per un’altezza di m 17. Il saliente, interamente rivestito di marmo, era articolato in tre fasce: una inferiore cilindrica; una intermedia, leggermente a tronco di cono e movimentata da nicchie; la terza fascia, di forma nettamente troncoconica, era coronata da un elemento circolare (forse una sfera, una pigna o un fiore a tre petali). Il nome è dato dalla forma del saliente, simile a quella della meta dei Circhi (ovvero dell’elemento che segnava il punto in cui i cavalli dovevano girare) e dall’acqua che scorreva sulla superficie di questo (sudans). Di particolare importanza la scoperta, al di sotto del monumento, di una Meta precedente, databile in età augustea.

Futouring Lazio

41.89,12.490556,17

La Meta Sudans venne eretta tra il 70 e l’80 d.C. dagli imperatori della dinastia Flavia nella valle del Colosseo all’incrocio di importanti assi viari. Spogliata degli elementi architettonici e decorativi a partire dall’età medievale venne distrutta nel 1933-36 per la costruzione della via dei Trionfi (attuale via di San Gregorio). La fontana era costituita da una vasca circolare (m 15.90 di diametro), al centro della quale si elevava un saliente di m 7 di diametro per un’altezza di m 17. Il saliente, interamente rivestito di marmo, era articolato in tre fasce: una inferiore cilindrica; una intermedia, leggermente a tronco di cono e movimentata da nicchie; la terza fascia, di forma nettamente troncoconica, era coronata da un elemento circolare (forse una sfera, una pigna o un fiore a tre petali). Il nome è dato dalla forma del saliente, simile a quella della meta dei Circhi (ovvero dell’elemento che segnava il punto in cui i cavalli dovevano girare) e dall’acqua che scorreva sulla superficie di questo (sudans). Di particolare importanza la scoperta, al di sotto del monumento, di una Meta precedente, databile in età augustea.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • bed & breakfast

    Colosseum b&b

    Via Capo D'Africa, 59, 00184 Roma

  • Ristorante, Lunch Cafè

    Bar Colosseo

    Via di San Giovanni in Laterano, 44