Porta Metronia o Metrovia

Piazza di Porta Metronia, 1 Roma

Porta Metronia o Metrovia nacque come posterula all’interno delle mura Aureliane. Di ridotta importanza, era limitata ad una sola apertura ad arco in laterizio, inclusa alla base di una torre quadrangolare che sporgeva dal lato verso la città. L’accesso fu murato nel XII secolo quando fu utilizzata per il passaggio dell’Acqua Mariana voluta da papa Callisto II (Guido dei Conti di Borgogna 1119-1124) e che giungeva fino al Circo Massimo, terminando nel Tevere in uno sbocco vicino alla cloaca Massima, dove contribuiva al funzionamento di alcune “mole di terra”, cioè mulini non azionati dal Tevere. La porta continuò comunque ad essere ricordata nel medioevo. Una iscrizione del 1157 ricorda il restauro da parte del Senato romano, nel periodo delle lotte contro il papa. L’iscrizione infatti si limita a nominare i nomi dei senatori, senza menzionare il papa in carica. Rappresentata in genere nelle incisioni e nelle piante della città come semplice passaggio arcuato sotto cui scorre l’acqua Mariana, la porta Metrovia è oggi collocata tra due aperture moderne praticate nelle mura Aureliane per il traffico automobilistico.

Futouring Lazio

Porta Metronia o Metrovia nacque come posterula all’interno delle mura Aureliane. Di ridotta importanza, era limitata ad una sola apertura ad arco in laterizio, inclusa alla base di una torre quadrangolare che sporgeva dal lato verso la città. L’accesso fu murato nel XII secolo quando fu utilizzata per il passaggio dell’Acqua Mariana voluta da papa Callisto II (Guido dei Conti di Borgogna 1119-1124) e che giungeva fino al Circo Massimo, terminando nel Tevere in uno sbocco vicino alla cloaca Massima, dove contribuiva al funzionamento di alcune “mole di terra”, cioè mulini non azionati dal Tevere. La porta continuò comunque ad essere ricordata nel medioevo. Una iscrizione del 1157 ricorda il restauro da parte del Senato romano, nel periodo delle lotte contro il papa. L’iscrizione infatti si limita a nominare i nomi dei senatori, senza menzionare il papa in carica. Rappresentata in genere nelle incisioni e nelle piante della città come semplice passaggio arcuato sotto cui scorre l’acqua Mariana, la porta Metrovia è oggi collocata tra due aperture moderne praticate nelle mura Aureliane per il traffico automobilistico.

Futouring Lazio

41.88231,12.49869,17

Porta Metronia o Metrovia nacque come posterula all’interno delle mura Aureliane. Di ridotta importanza, era limitata ad una sola apertura ad arco in laterizio, inclusa alla base di una torre quadrangolare che sporgeva dal lato verso la città. L’accesso fu murato nel XII secolo quando fu utilizzata per il passaggio dell’Acqua Mariana voluta da papa Callisto II (Guido dei Conti di Borgogna 1119-1124) e che giungeva fino al Circo Massimo, terminando nel Tevere in uno sbocco vicino alla cloaca Massima, dove contribuiva al funzionamento di alcune “mole di terra”, cioè mulini non azionati dal Tevere. La porta continuò comunque ad essere ricordata nel medioevo. Una iscrizione del 1157 ricorda il restauro da parte del Senato romano, nel periodo delle lotte contro il papa. L’iscrizione infatti si limita a nominare i nomi dei senatori, senza menzionare il papa in carica. Rappresentata in genere nelle incisioni e nelle piante della città come semplice passaggio arcuato sotto cui scorre l’acqua Mariana, la porta Metrovia è oggi collocata tra due aperture moderne praticate nelle mura Aureliane per il traffico automobilistico.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • bed & breakfast

    Colosseum b&b

    Via Capo D'Africa, 59, 00184 Roma