San Pietro in Vincoli

Piazza di San Pietro in Vincoli

La chiesa, realizzata alla metà del IV secolo sulle strutture di una grande domus e intitolata agli Apostoli Pietro e Paolo, venne ricostruita nella prima metà del V secolo ad opera dell’imperatrice Eudossia (moglie dell'imperatore Valentiniano III) che volle qui conservare le catene di San Pietro (da cui la denominazione ad vincula sancti Petri Apostoli). Giulio II (Giuliano Della Rovere,1503-13), ristrutturò l’edificio in forme rinascimentali. Nello stesso periodo furono completatati il convento e il chiostro opera di Giuliano da Sangallo. La facciata è articolata in due corpi di differenti epoche: il porticato a cinque arcate poggianti su pilastri ottagonali in travertino dell’impianto rinascimentale e la sopraelevazione di epoca successiva. L’interno è a tre navate con colonne e capitelli dorici pertinenti alla chiesa di V secolo. L’opera più rilevante è costituita dalla Cappella Della Rovere col Mausoleo di Giulio II, opera di Michelangelo, dominata dalla celebre statua del Mosè. La zona presbiteriale ospita una confessio in cui è inserita la teca-reliquario delle sacre catene.

Autori: Giuliano Giamberti detto da Sangallo (1445-1516), Buonarroti Michelangelo (1475-1564).

Futouring Lazio

ORARI:

8:00-12:00 / 15:00-18:00/19:00 ora legale

La chiesa

La chiesa, realizzata alla metà del IV secolo sulle strutture di una grande domus e intitolata agli Apostoli Pietro e Paolo, venne ricostruita nella prima metà del V secolo ad opera dell’imperatrice Eudossia (moglie dell'imperatore Valentiniano III) che volle qui conservare le catene di San Pietro (da cui la denominazione ad vincula sancti Petri Apostoli). Giulio II (Giuliano Della Rovere,1503-13), ristrutturò l’edificio in forme rinascimentali. Nello stesso periodo furono completatati il convento e il chiostro opera di Giuliano da Sangallo. La facciata è articolata in due corpi di differenti epoche: il porticato a cinque arcate poggianti su pilastri ottagonali in travertino dell’impianto rinascimentale e la sopraelevazione di epoca successiva. L’interno è a tre navate con colonne e capitelli dorici pertinenti alla chiesa di V secolo. L’opera più rilevante è costituita dalla Cappella Della Rovere col Mausoleo di Giulio II, opera di Michelangelo, dominata dalla celebre statua del Mosè. La zona presbiteriale ospita una confessio in cui è inserita la teca-reliquario delle sacre catene.

Autori: Giuliano Giamberti detto da Sangallo (1445-1516), Buonarroti Michelangelo (1475-1564).

Futouring Lazio

ORARI:

8:00-12:00 / 15:00-18:00/19:00 ora legale

41.89387,12.493069,17

La chiesa, realizzata alla metà del IV secolo sulle strutture di una grande domus e intitolata agli Apostoli Pietro e Paolo, venne ricostruita nella prima metà del V secolo ad opera dell’imperatrice Eudossia (moglie dell'imperatore Valentiniano III) che volle qui conservare le catene di San Pietro (da cui la denominazione ad vincula sancti Petri Apostoli). Giulio II (Giuliano Della Rovere,1503-13), ristrutturò l’edificio in forme rinascimentali. Nello stesso periodo furono completatati il convento e il chiostro opera di Giuliano da Sangallo. La facciata è articolata in due corpi di differenti epoche: il porticato a cinque arcate poggianti su pilastri ottagonali in travertino dell’impianto rinascimentale e la sopraelevazione di epoca successiva. L’interno è a tre navate con colonne e capitelli dorici pertinenti alla chiesa di V secolo. L’opera più rilevante è costituita dalla Cappella Della Rovere col Mausoleo di Giulio II, opera di Michelangelo, dominata dalla celebre statua del Mosè. La zona presbiteriale ospita una confessio in cui è inserita la teca-reliquario delle sacre catene.

Autori: Giuliano Giamberti detto da Sangallo (1445-1516), Buonarroti Michelangelo (1475-1564).

Futouring Lazio

ORARI:

8:00-12:00 / 15:00-18:00/19:00 ora legale

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • bed & breakfast

    Colosseum b&b

    Via Capo D'Africa, 59, 00184 Roma

  • Ristorante, Lunch Cafè

    Bar Colosseo

    Via di San Giovanni in Laterano, 44