Descrizione

Il giro delle sette Chiese nel nuovo millennio

“Ma che fate il giro delle sette chiese?”: ad oggi se qualcuno vi porge questa domanda, potreste anche un po' offendervi. Vi starebbero chiedendo se state andando da un posto ad un altro perdendo molto tempo inutilmente... ma i modi di dire soprattutto a Roma, hanno un origine antica. Anche questo non fa eccezione:

"Il giro delle sette chiese" è una tradizione religiosa che risale al 1540, quando San Filippo Neri la avviò come manifestazione di devozione cristiana espressa con il pellegrinaggio dei fedeli verso le sette basiliche più antiche e importanti di Roma: S. Giovanni in Laterano, S. Maria Maggiore, S. Pietro in Vaticano, S. Paolo fuori le Mura, S. Croce in Gerusalemme, S. Lorenzo fuori le Mura e S. Sebastiano fuori le Mura.
In questo itinerario vi proponiamo una piccola rivisitazione del pellegrinaggio. Una bella giornata per scoprire alcune tra le chiese più belle di Roma, ma tranquilli non dovrete camminare per venti chilometri.

 

L'itinerario parte dalla famosissima Basilica di S. Pietro, dove vi consigliamo di trascorrere la maggior parte della mattinata. La basilica, cuore pulsante del cattolicesimo, e gli adiacenti musei racchiudono alcune delle opere d'arte più prestigiose del mondo. L'immensa Cupola di Michelangelo è simbolo del minuscolo Stato della Città del Vaticano ed esempio maestoso del Barocco e del tardo Rinascimento. Una curiosità: la Piazza di San Pietro, circondata da uno splendido colonnato progettato dal Bernini, nasconde un segreto. Vicino all’obelisco centrale c’è una piccola mattonella per terra che marca il centro del colonnato. Da questo punto di vista, grazie ad un effetto ottico dato dalla prospettiva, vi stupirete di come le quattro file di colonne si convertano in una sola.

 

Da qui vi consigliamo di dirigervi alla vicina Piazza Risorgimento. Qui il tram storico numero 19 vi porterà fino alla prossima destinazione. Trovate un posto confortevole e godetevi la splendida vista di Roma. La vostra fermata sarà a piazzale del Verano, vicino all'omonimo cimitero monumentale della Capitale. A pochi passi da qui, riconoscerete la facciata, in laterizio della Basilica di San Lorenzo fuori le Mura. Con le sue tre finestre arcuate, è stata completamente ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. La sua architettura particolare, così come la conosciamo oggi, è il risultato della fusione di due distinte chiese, edificate una alla fine del VI e l’altra all’inizio del XIII secolo.

Da qui potrete attraversare il quartiere che prende il nome dalla Basilica: il quartiere di San Lorenzo. Quartiere dove l'anima popolare si fonde con la nuova generazione di studenti che frequentano la vicina Università della Sapienza e con gli artisti e le loro botteghe disseminate tra le piccole stradine piene di fiori e street art. Vi consigliamo di fare una piccola pausa nell'antica cioccolateria di Said, che dal 1923 con la sua antica fabbrica del cioccolato, delizia i romani grandi e piccini.

Se volete divertirvi a cercare qualche pezzo introvabile antico o vintage a Porta Maggiore c'è il posto per voi: un mercatino dell'usato enorme dove poter fare un viaggio nel tempo, attraverso gli oggetti made in italy dal gusto retrò.

Siete pronti per raggiungere la vostra prossima tappa: Santa Croce in Gerusalemme , la chiesa che custodisce alcune tra le più importante reliquie della cristianità. Un frammento della croce di Gesù, due spine della corona di cristo, uno dei chiodi usati per la crocifissione, la tavoletta con l'imputazione formulata da Pilato e i frammenti della grotta di Betlemme e del Santo Sepolcro.

Proseguendo verso la Basilica di san Giovanni in Laterano, attraverserete i bellissimi giardini di Via Carlo Felice che costeggiano le antiche mura Aureliane del III secolo d.C.

Qui vicino si nasconde un luogo magico: la Scala Santa e il Sancta Sanctorum. Ancora oggi i pellegrini raggiungono la cappella dei Papi in ginocchio, attraverso la ripida scalinata che da secoli accompagna le loro preghiere. Ogni gradino potrebbe raccontare una storia, fatta di dolore e speranza.

Dopo un incontro così intenso, vi consigliamo une meritata pausa. Il posto migliore nella zona?Panella, che nel cuore di Roma da quasi cento anni ci delizia con i suoi profumi, i suoi dolci, il suo pane.

È arrivato il momento di finire il nostro “pellegrinaggio”. La chiesa che ci saluterà al tramonto è la Basilica di Santa Maria Maggiore, un autentico gioiello ricco di bellezze dal valore inestimabile.

Dopo questa bellissima giornata, avete scoperto che “Fare il giro delle sette chiese” a Roma non è solo un modo di dire: è un tour per pellegrini e non solo, che visitano la città eterna ricalcando le orme di persone che fin dal 1540 percorrono questo percorso meraviglioso.

Punti di interesse

Personalizza

Basilica di San Pietro

La basilica di San Pietro sorge nel luogo ove fu sepolto l'apostolo Pietro. Il sepolcro del primo... ...

Basilica di San Lorenzo fuori le Mura

La Basilica di San Lorenzo, situata appena fuori le mura orientali di Roma, è una delle sette chi... ...

Santa Croce in Gerusalemme

Secondo la tradizione l'aula di culto originaria della basilica di Santa Croce in Gerusalemme, ri... ...

San Giovanni in Laterano

La basilica di San Giovanni in Laterano, sede vescovile di Roma, di origini antichissime, fu fond... ...

Sancta Sanctorum

Per racchiudere la *cappella privata dei papi al primo piano del Patriarchìo, Sisto V incaricò Do... ...

Basilica di Santa Maria Maggiore

Santa Maria Maggiore è la principale basilica mariana della cristianità, una delle cinque basilic... ...

Eventi

  • 05/05/2015 - 21/06/2015

    matisse.arabesque

  • 26/03/2016 - 06/09/2015

    Mostra 100 Scialoja. Azione e pensiero

  • 01/04/2015 - 26/07/2015

    Feste Barocche

  • 19/05/2015 - 01/11/2015

    L'eleganza del cibo