Fontana di Piazza Colonna

Piazza Colonna, Roma

La fontana, realizzata nel 1575 da Giacomo Della Porta su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni, 1572-85), è alimentata dall'acquedotto dell’Aqua Virgo. È costituita da una vasca ovale polilobata in marmo rosa Portasanta, con lati concavi e convessi ed ornata da fasce verticali esterne terminanti con teste di leone in marmo bianco. Nel progetto originario, che prevedeva una collocazione alla base della Colonna Antonina, doveva essere decorata con la statua del Marforio. Il progetto venne però abbandonato e la fontana fu sistemata nella posizione attuale, parallela a via del Corso. Nel 1830, ad opera dello scultore Achille Stocchi, i quattro parallelepipedi originali da cui fuoriusciva l’acqua vennero sostituiti da due gruppi marmorei, composti da due delfini con le code intrecciate all’interno di una conchiglia. Anche il catino centrale, ormai consunto, venne rimosso e al suo posto collocato quello attuale, di dimensioni minori, in marmo bianco.

Futouring Lazio

La fontana, realizzata nel 1575 da Giacomo Della Porta su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni, 1572-85), è alimentata dall'acquedotto dell’Aqua Virgo. È costituita da una vasca ovale polilobata in marmo rosa Portasanta, con lati concavi e convessi ed ornata da fasce verticali esterne terminanti con teste di leone in marmo bianco. Nel progetto originario, che prevedeva una collocazione alla base della Colonna Antonina, doveva essere decorata con la statua del Marforio. Il progetto venne però abbandonato e la fontana fu sistemata nella posizione attuale, parallela a via del Corso. Nel 1830, ad opera dello scultore Achille Stocchi, i quattro parallelepipedi originali da cui fuoriusciva l’acqua vennero sostituiti da due gruppi marmorei, composti da due delfini con le code intrecciate all’interno di una conchiglia. Anche il catino centrale, ormai consunto, venne rimosso e al suo posto collocato quello attuale, di dimensioni minori, in marmo bianco.

Futouring Lazio

41.900833,12.480278,17

La fontana, realizzata nel 1575 da Giacomo Della Porta su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni, 1572-85), è alimentata dall'acquedotto dell’Aqua Virgo. È costituita da una vasca ovale polilobata in marmo rosa Portasanta, con lati concavi e convessi ed ornata da fasce verticali esterne terminanti con teste di leone in marmo bianco. Nel progetto originario, che prevedeva una collocazione alla base della Colonna Antonina, doveva essere decorata con la statua del Marforio. Il progetto venne però abbandonato e la fontana fu sistemata nella posizione attuale, parallela a via del Corso. Nel 1830, ad opera dello scultore Achille Stocchi, i quattro parallelepipedi originali da cui fuoriusciva l’acqua vennero sostituiti da due gruppi marmorei, composti da due delfini con le code intrecciate all’interno di una conchiglia. Anche il catino centrale, ormai consunto, venne rimosso e al suo posto collocato quello attuale, di dimensioni minori, in marmo bianco.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma