Fontana di Piazza della Rotonda

Piazza della Rotonda, Roma

Giacomo Della Porta progettò su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni 1572-1585) una nuova fontana al centro della Piazza della Rotonda che doveva sostituire quella voluta da papa Eugenio IV (Gabriele Condulmer 1431-1447) a semplice vasca di porfido con i due leoni di basalto che attualmente adornano la fontana del Mosè. Il progetto cinquecentesco prevedeva una vasca polilobata di marmo bigio antico e un grande vaso centrale di marmo con acqua zampillante e quattro mascheroni, con il drago araldico dei Boncompagni sul retro.

Dopo il ribassamento del piano della piazza nel 1622 furono rimossi i tre gradini di travertino sui quali era collocata. L’intervento del papa Clemente XI (Giovanni Francesco Albani 1700-1721) portò nel 1711 alla sostituzione, da parte dell’architetto Filippo Barigioni, del catino originario con il gruppo dell’obelisco di Eliopoli proveniente da piazza San Macuto e adornato dalla stella araldica degli Albani. La scogliera e i delfini che reggono l’obelisco sono opera di Vincenzo Felici, insieme ai mascheroni che affiorano nella vasca, sostituiti da copie nel 1886 e attualmente conservati al Museo di Roma.

Futouring Lazio

Giacomo Della Porta progettò su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni 1572-1585) una nuova fontana al centro della Piazza della Rotonda che doveva sostituire quella voluta da papa Eugenio IV (Gabriele Condulmer 1431-1447) a semplice vasca di porfido con i due leoni di basalto che attualmente adornano la fontana del Mosè. Il progetto cinquecentesco prevedeva una vasca polilobata di marmo bigio antico e un grande vaso centrale di marmo con acqua zampillante e quattro mascheroni, con il drago araldico dei Boncompagni sul retro.

Dopo il ribassamento del piano della piazza nel 1622 furono rimossi i tre gradini di travertino sui quali era collocata. L’intervento del papa Clemente XI (Giovanni Francesco Albani 1700-1721) portò nel 1711 alla sostituzione, da parte dell’architetto Filippo Barigioni, del catino originario con il gruppo dell’obelisco di Eliopoli proveniente da piazza San Macuto e adornato dalla stella araldica degli Albani. La scogliera e i delfini che reggono l’obelisco sono opera di Vincenzo Felici, insieme ai mascheroni che affiorano nella vasca, sostituiti da copie nel 1886 e attualmente conservati al Museo di Roma.

Futouring Lazio

41.899166,12.476667,17

Giacomo Della Porta progettò su incarico di papa Gregorio XIII (Ugo Boncompagni 1572-1585) una nuova fontana al centro della Piazza della Rotonda che doveva sostituire quella voluta da papa Eugenio IV (Gabriele Condulmer 1431-1447) a semplice vasca di porfido con i due leoni di basalto che attualmente adornano la fontana del Mosè. Il progetto cinquecentesco prevedeva una vasca polilobata di marmo bigio antico e un grande vaso centrale di marmo con acqua zampillante e quattro mascheroni, con il drago araldico dei Boncompagni sul retro.

Dopo il ribassamento del piano della piazza nel 1622 furono rimossi i tre gradini di travertino sui quali era collocata. L’intervento del papa Clemente XI (Giovanni Francesco Albani 1700-1721) portò nel 1711 alla sostituzione, da parte dell’architetto Filippo Barigioni, del catino originario con il gruppo dell’obelisco di Eliopoli proveniente da piazza San Macuto e adornato dalla stella araldica degli Albani. La scogliera e i delfini che reggono l’obelisco sono opera di Vincenzo Felici, insieme ai mascheroni che affiorano nella vasca, sostituiti da copie nel 1886 e attualmente conservati al Museo di Roma.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma