Fontana di Piazza Giudia

Piazza delle Cinque Scole, Roma

La fontana fu realizzata tra il 1591 e il 1593 dallo scalpellino Pietro Gucci, su disegno di Giacomo della Porta, utilizzando i marmi antichi provenienti dal tempio di Serapide sul Quirinale.

L’armoniosa vasca polilobata poggia su due gradini che ne ripetono la forma, secondo lo schema preferito da Giacomo Della Porta. All’esterno furono scolpiti gli stemmi dei magistrati capitolini dell’anno 1593 (Conservatori e Priore dei Caporioni): Boccapaduli, Planca, Incoronati, Iacovacci e Altieri. L’acqua scorre nella vasca attraverso le bocche di quattro mascheroni o gorgoni scolpiti sul basso catino centrale circolare che poggia su un alto balaustro.

La fontana, collocata originariamente in piazza Giudia (in corrispondenza circa dell’attuale via del Portico di Ottavia), fu rimossa nel 1880 a seguito delle modifiche urbanistiche dell’area, per essere poi rimontata in piazza delle Cinque Scole nel 1930.

Futouring Lazio

La fontana fu realizzata tra il 1591 e il 1593 dallo scalpellino Pietro Gucci, su disegno di Giacomo della Porta, utilizzando i marmi antichi provenienti dal tempio di Serapide sul Quirinale.

L’armoniosa vasca polilobata poggia su due gradini che ne ripetono la forma, secondo lo schema preferito da Giacomo Della Porta. All’esterno furono scolpiti gli stemmi dei magistrati capitolini dell’anno 1593 (Conservatori e Priore dei Caporioni): Boccapaduli, Planca, Incoronati, Iacovacci e Altieri. L’acqua scorre nella vasca attraverso le bocche di quattro mascheroni o gorgoni scolpiti sul basso catino centrale circolare che poggia su un alto balaustro.

La fontana, collocata originariamente in piazza Giudia (in corrispondenza circa dell’attuale via del Portico di Ottavia), fu rimossa nel 1880 a seguito delle modifiche urbanistiche dell’area, per essere poi rimontata in piazza delle Cinque Scole nel 1930.

Futouring Lazio

41.8925,12.476111,17

La fontana fu realizzata tra il 1591 e il 1593 dallo scalpellino Pietro Gucci, su disegno di Giacomo della Porta, utilizzando i marmi antichi provenienti dal tempio di Serapide sul Quirinale.

L’armoniosa vasca polilobata poggia su due gradini che ne ripetono la forma, secondo lo schema preferito da Giacomo Della Porta. All’esterno furono scolpiti gli stemmi dei magistrati capitolini dell’anno 1593 (Conservatori e Priore dei Caporioni): Boccapaduli, Planca, Incoronati, Iacovacci e Altieri. L’acqua scorre nella vasca attraverso le bocche di quattro mascheroni o gorgoni scolpiti sul basso catino centrale circolare che poggia su un alto balaustro.

La fontana, collocata originariamente in piazza Giudia (in corrispondenza circa dell’attuale via del Portico di Ottavia), fu rimossa nel 1880 a seguito delle modifiche urbanistiche dell’area, per essere poi rimontata in piazza delle Cinque Scole nel 1930.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma