Necropoli di Monterozzi - Tarquinia

La Necropoli Etrusca dei Monterozzia Tarquinia possiede migliaia di sepolture le più antiche delle quali datate al VII secolo a.C. Circa 200 tombe contengono una serie di affreschi che rappresentano il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al tempo stesso il più ampio documento di tutta la pittura antica prima dell'età imperiale romana. Le camere funerarie, modellate sugli interni delle abitazioni, presentano le pareti decorate a fresco su un leggero strato di intonaco, con scene di carattere magico-religioso raffiguranti banchetti funebri, danzatori, suonatori, paesaggi, in cui è impresso un movimento animato e armonioso, ritratto con colori intensi e vivaci. Dopo il V secolo a.C. figure di demoni e divinità si affiancano agli episodi di commiato, nell'accentuarsi del mostruoso e del patetico. Di provenienza della necropoli sono da citare anche notevoli sculture in pietra in rilievi su lastre o nella figura del defunto giacente sul sarcofago. Molti dei reperti trovati nella necropoli sono raccolti nel Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia ed in molti altri musei sparsi in tutto il mondo. La necropoli dei Monterozzi, fa parte della lista dell’Unesco dei siti patrimonio dell'umanità.

Orario di apertura: dalle 8.30 ad un'ora prima del tramonto (invernale); dalle 8,30 alle 19,30 (estivo) da martedì a domenica; chiuso lunedì ed inoltre 1 gennaio e 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima dell'orario di chiusura della necropoli.

La Necropoli Etrusca dei Monterozzia Tarquinia possiede migliaia di sepolture le più antiche delle quali datate al VII secolo a.C. Circa 200 tombe contengono una serie di affreschi che rappresentano il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al tempo stesso il più ampio documento di tutta la pittura antica prima dell'età imperiale romana. Le camere funerarie, modellate sugli interni delle abitazioni, presentano le pareti decorate a fresco su un leggero strato di intonaco, con scene di carattere magico-religioso raffiguranti banchetti funebri, danzatori, suonatori, paesaggi, in cui è impresso un movimento animato e armonioso, ritratto con colori intensi e vivaci. Dopo il V secolo a.C. figure di demoni e divinità si affiancano agli episodi di commiato, nell'accentuarsi del mostruoso e del patetico. Di provenienza della necropoli sono da citare anche notevoli sculture in pietra in rilievi su lastre o nella figura del defunto giacente sul sarcofago. Molti dei reperti trovati nella necropoli sono raccolti nel Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia ed in molti altri musei sparsi in tutto il mondo. La necropoli dei Monterozzi, fa parte della lista dell’Unesco dei siti patrimonio dell'umanità.

Orario di apertura: dalle 8.30 ad un'ora prima del tramonto (invernale); dalle 8,30 alle 19,30 (estivo) da martedì a domenica; chiuso lunedì ed inoltre 1 gennaio e 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima dell'orario di chiusura della necropoli.

42.25418459999999,11.757568399999968,13

La Necropoli Etrusca dei Monterozzia Tarquinia possiede migliaia di sepolture le più antiche delle quali datate al VII secolo a.C. Circa 200 tombe contengono una serie di affreschi che rappresentano il più cospicuo nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al tempo stesso il più ampio documento di tutta la pittura antica prima dell'età imperiale romana. Le camere funerarie, modellate sugli interni delle abitazioni, presentano le pareti decorate a fresco su un leggero strato di intonaco, con scene di carattere magico-religioso raffiguranti banchetti funebri, danzatori, suonatori, paesaggi, in cui è impresso un movimento animato e armonioso, ritratto con colori intensi e vivaci. Dopo il V secolo a.C. figure di demoni e divinità si affiancano agli episodi di commiato, nell'accentuarsi del mostruoso e del patetico. Di provenienza della necropoli sono da citare anche notevoli sculture in pietra in rilievi su lastre o nella figura del defunto giacente sul sarcofago. Molti dei reperti trovati nella necropoli sono raccolti nel Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia ed in molti altri musei sparsi in tutto il mondo. La necropoli dei Monterozzi, fa parte della lista dell’Unesco dei siti patrimonio dell'umanità.

Orario di apertura: dalle 8.30 ad un'ora prima del tramonto (invernale); dalle 8,30 alle 19,30 (estivo) da martedì a domenica; chiuso lunedì ed inoltre 1 gennaio e 25 dicembre. La biglietteria chiude un'ora prima dell'orario di chiusura della necropoli.

itinerari che contengono questo punto di interesse