Palatino

La costruzione sul Palatino della casa di Augusto, il primo palazzo imperiale, portò i successori dell’imperatore ad eleggere il colle come loro residenza ufficiale. L’intera superficie del Palatino venne progressivamente occupata dai palazzi imperiali. Solo l’angolo sud-occidentale continuò ad essere destinato solo a templi e santuari collegati ai culti delle origini e al mito della fondazione della città. Sul lato ovest del colle si estese la Domus Tiberiana, realizzata dall’imperatore Tiberio e successivamente ampliata dalla metà del I secolo d.C.. nella parte centrale la Domus Flavia e la Domus Augustana, rispettivamente la parte pubblica e la parte privata di una grandiosa residenza voluta dagli imperatori della dinastia flavia (dal 69 al 96 d.C.), attorno ad un grande peristilio centrale con una monumentale fontana ottagonale. Il complesso comprendeva anche lo Stadio Palatino, probabilmente un ippodromo. Sul lato est del colle si estendeva la Domus Severiana, che costituisce l’ultimo ampliamento al palazzo realizzato dagli imperatori della dinastia dei Severi (193-235 d.C.), ulteriormente modificata sotto Massenzio (306-312 d.C.). Le imponenti arcate delle sostruzioni visibili lungo il colle dal Circo Massimo appartengono a questa fase. Da non dimenticare inoltre l’attività svolta dall’imperatore Nerone (54-68 d.C.) che estese la sua residenza della Domus Aurea fino al Colle Palatino. Sul un ampio settore del complesso dei Palazzi Imperiali, corrispondente alla Domus Tiberiana, si impostarono dal Rinascimento gli Orti Farnesiani.

ORARI:

Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Il sabato dalle 9:00 alle 14:00

La costruzione sul Palatino della casa di Augusto, il primo palazzo imperiale, portò i successori dell’imperatore ad eleggere il colle come loro residenza ufficiale. L’intera superficie del Palatino venne progressivamente occupata dai palazzi imperiali. Solo l’angolo sud-occidentale continuò ad essere destinato solo a templi e santuari collegati ai culti delle origini e al mito della fondazione della città. Sul lato ovest del colle si estese la Domus Tiberiana, realizzata dall’imperatore Tiberio e successivamente ampliata dalla metà del I secolo d.C.. nella parte centrale la Domus Flavia e la Domus Augustana, rispettivamente la parte pubblica e la parte privata di una grandiosa residenza voluta dagli imperatori della dinastia flavia (dal 69 al 96 d.C.), attorno ad un grande peristilio centrale con una monumentale fontana ottagonale. Il complesso comprendeva anche lo Stadio Palatino, probabilmente un ippodromo. Sul lato est del colle si estendeva la Domus Severiana, che costituisce l’ultimo ampliamento al palazzo realizzato dagli imperatori della dinastia dei Severi (193-235 d.C.), ulteriormente modificata sotto Massenzio (306-312 d.C.). Le imponenti arcate delle sostruzioni visibili lungo il colle dal Circo Massimo appartengono a questa fase. Da non dimenticare inoltre l’attività svolta dall’imperatore Nerone (54-68 d.C.) che estese la sua residenza della Domus Aurea fino al Colle Palatino. Sul un ampio settore del complesso dei Palazzi Imperiali, corrispondente alla Domus Tiberiana, si impostarono dal Rinascimento gli Orti Farnesiani.

ORARI:

Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Il sabato dalle 9:00 alle 14:00

41.8882713,12.486686200000008,18

La costruzione sul Palatino della casa di Augusto, il primo palazzo imperiale, portò i successori dell’imperatore ad eleggere il colle come loro residenza ufficiale. L’intera superficie del Palatino venne progressivamente occupata dai palazzi imperiali. Solo l’angolo sud-occidentale continuò ad essere destinato solo a templi e santuari collegati ai culti delle origini e al mito della fondazione della città. Sul lato ovest del colle si estese la Domus Tiberiana, realizzata dall’imperatore Tiberio e successivamente ampliata dalla metà del I secolo d.C.. nella parte centrale la Domus Flavia e la Domus Augustana, rispettivamente la parte pubblica e la parte privata di una grandiosa residenza voluta dagli imperatori della dinastia flavia (dal 69 al 96 d.C.), attorno ad un grande peristilio centrale con una monumentale fontana ottagonale. Il complesso comprendeva anche lo Stadio Palatino, probabilmente un ippodromo. Sul lato est del colle si estendeva la Domus Severiana, che costituisce l’ultimo ampliamento al palazzo realizzato dagli imperatori della dinastia dei Severi (193-235 d.C.), ulteriormente modificata sotto Massenzio (306-312 d.C.). Le imponenti arcate delle sostruzioni visibili lungo il colle dal Circo Massimo appartengono a questa fase. Da non dimenticare inoltre l’attività svolta dall’imperatore Nerone (54-68 d.C.) che estese la sua residenza della Domus Aurea fino al Colle Palatino. Sul un ampio settore del complesso dei Palazzi Imperiali, corrispondente alla Domus Tiberiana, si impostarono dal Rinascimento gli Orti Farnesiani.

ORARI:

Dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Il sabato dalle 9:00 alle 14:00

itinerari che contengono questo punto di interesse