Palazzo Savelli - Orsini

Piazza di Monte Savello, Roma

In età medievale il Teatro di Marcello venne progressivamente occupato da costruzioni fino ad essere trasformato in luogo fortificato, forse occupato dai Pierleoni. Alla fine del XIII secolo l’edificio passò in proprietà dei Savelli che lo fecero demolire per costruire un nuovo palazzo, su progetto di Baldassarre Peruzzi (1523-27), impostato direttamente sulle arcate esterne della cavea del teatro. Nelle vedute del Quattrocento e della prima metà del Cinquecento la fortezza è rappresentata come un edificio cupo, con torri merlate e poche finestre e la facciata rivolta verso il Tevere. Il lato rettilineo era caratterizzato da un sistema di rampe e fortificazioni. Nel XVIII secolo il palazzo passò alla famiglia Orsini che realizzarò tre ulteriori corpi di fabbrica sul lato verso il Tevere articolati intorno ad un cortile quadrangolare. Fino alle demolizioni degli anni ’30 del secolo scorso la parte inferiore del palazzo, corrispondente alle arcate del primo ordine del Teatro, rimase occupata dalle botteghe e abitazioni popolari installatesi nella prima età medievale.

Autore: Peruzzi Baldassarre (1481-1536).

Futouring Lazio

In età medievale il Teatro di Marcello venne progressivamente occupato da costruzioni fino ad essere trasformato in luogo fortificato, forse occupato dai Pierleoni. Alla fine del XIII secolo l’edificio passò in proprietà dei Savelli che lo fecero demolire per costruire un nuovo palazzo, su progetto di Baldassarre Peruzzi (1523-27), impostato direttamente sulle arcate esterne della cavea del teatro. Nelle vedute del Quattrocento e della prima metà del Cinquecento la fortezza è rappresentata come un edificio cupo, con torri merlate e poche finestre e la facciata rivolta verso il Tevere. Il lato rettilineo era caratterizzato da un sistema di rampe e fortificazioni. Nel XVIII secolo il palazzo passò alla famiglia Orsini che realizzarò tre ulteriori corpi di fabbrica sul lato verso il Tevere articolati intorno ad un cortile quadrangolare. Fino alle demolizioni degli anni ’30 del secolo scorso la parte inferiore del palazzo, corrispondente alle arcate del primo ordine del Teatro, rimase occupata dalle botteghe e abitazioni popolari installatesi nella prima età medievale.

Autore: Peruzzi Baldassarre (1481-1536).

Futouring Lazio

41.891376,12.479056,17

In età medievale il Teatro di Marcello venne progressivamente occupato da costruzioni fino ad essere trasformato in luogo fortificato, forse occupato dai Pierleoni. Alla fine del XIII secolo l’edificio passò in proprietà dei Savelli che lo fecero demolire per costruire un nuovo palazzo, su progetto di Baldassarre Peruzzi (1523-27), impostato direttamente sulle arcate esterne della cavea del teatro. Nelle vedute del Quattrocento e della prima metà del Cinquecento la fortezza è rappresentata come un edificio cupo, con torri merlate e poche finestre e la facciata rivolta verso il Tevere. Il lato rettilineo era caratterizzato da un sistema di rampe e fortificazioni. Nel XVIII secolo il palazzo passò alla famiglia Orsini che realizzarò tre ulteriori corpi di fabbrica sul lato verso il Tevere articolati intorno ad un cortile quadrangolare. Fino alle demolizioni degli anni ’30 del secolo scorso la parte inferiore del palazzo, corrispondente alle arcate del primo ordine del Teatro, rimase occupata dalle botteghe e abitazioni popolari installatesi nella prima età medievale.

Autore: Peruzzi Baldassarre (1481-1536).

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma