Piazza Mattei

Piazza Mattei, Roma

Piazza Mattei è posta tra via dei Falegnami e via dei Funari. Prende il nome dal palazzo di Giacomo Mattei, il più antico del complesso di abitazioni possedute dalla famiglia nella zona. Il palazzo è costituito da due edifici, il più antico risale alla fine del ‘400 e fu ristrutturato alla metà del ‘500 unendolo in facciata con l’altro. Sul fronte sinistro della piazza, all’angolo con via della Reginella, si affaccia il palazzo della famiglia Costaguti tuttora appartenente a questa famiglia, originaria di Rapallo, ma presente a Roma sin dal XVI secolo. Nell’edificio si conservano importanti pitture (Guercino, Domenichino, Zuccari) e arredi d’epoca. L’elemento di maggior richiamo della piazza è costituito dalla fontana delle Tartarughe alimentata dall’Acqua Vergine. Fu disegnata da Giacomo Della Porta e costruita da Taddeo Landini tra il 1581 e il 1584.

Futouring Lazio

Piazza Mattei è posta tra via dei Falegnami e via dei Funari. Prende il nome dal palazzo di Giacomo Mattei, il più antico del complesso di abitazioni possedute dalla famiglia nella zona. Il palazzo è costituito da due edifici, il più antico risale alla fine del ‘400 e fu ristrutturato alla metà del ‘500 unendolo in facciata con l’altro. Sul fronte sinistro della piazza, all’angolo con via della Reginella, si affaccia il palazzo della famiglia Costaguti tuttora appartenente a questa famiglia, originaria di Rapallo, ma presente a Roma sin dal XVI secolo. Nell’edificio si conservano importanti pitture (Guercino, Domenichino, Zuccari) e arredi d’epoca. L’elemento di maggior richiamo della piazza è costituito dalla fontana delle Tartarughe alimentata dall’Acqua Vergine. Fu disegnata da Giacomo Della Porta e costruita da Taddeo Landini tra il 1581 e il 1584.

Futouring Lazio

41.893837,12.477493,17

Piazza Mattei è posta tra via dei Falegnami e via dei Funari. Prende il nome dal palazzo di Giacomo Mattei, il più antico del complesso di abitazioni possedute dalla famiglia nella zona. Il palazzo è costituito da due edifici, il più antico risale alla fine del ‘400 e fu ristrutturato alla metà del ‘500 unendolo in facciata con l’altro. Sul fronte sinistro della piazza, all’angolo con via della Reginella, si affaccia il palazzo della famiglia Costaguti tuttora appartenente a questa famiglia, originaria di Rapallo, ma presente a Roma sin dal XVI secolo. Nell’edificio si conservano importanti pitture (Guercino, Domenichino, Zuccari) e arredi d’epoca. L’elemento di maggior richiamo della piazza è costituito dalla fontana delle Tartarughe alimentata dall’Acqua Vergine. Fu disegnata da Giacomo Della Porta e costruita da Taddeo Landini tra il 1581 e il 1584.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma