Rocca Priora

Rocca Priora è il comune più freddo dei Castelli Romani. Nel luogo dove sorge l'abitato, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di
Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Nel III secolo, dopo la scomparsa della città, vi si insediò una villa romana.
Nel comune di Rocca Priora, molto sentita è la festa di S. Antonio abate che si svolge a gennaio. Una festa in onore del Santo protettore degli animali durante la
quale c'è la benedizione degli animali che sfilano in carri allegorici realizzati prevalentemente in legno decorati con frutta e pane.

Rocca Priora è il comune più freddo dei Castelli Romani. Nel luogo dove sorge l'abitato, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di
Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Nel III secolo, dopo la scomparsa della città, vi si insediò una villa romana.
Nel comune di Rocca Priora, molto sentita è la festa di S. Antonio abate che si svolge a gennaio. Una festa in onore del Santo protettore degli animali durante la
quale c'è la benedizione degli animali che sfilano in carri allegorici realizzati prevalentemente in legno decorati con frutta e pane.

41.7884365,12.766156599999931,13

Rocca Priora è il comune più freddo dei Castelli Romani. Nel luogo dove sorge l'abitato, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di
Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Nel III secolo, dopo la scomparsa della città, vi si insediò una villa romana.
Nel comune di Rocca Priora, molto sentita è la festa di S. Antonio abate che si svolge a gennaio. Una festa in onore del Santo protettore degli animali durante la
quale c'è la benedizione degli animali che sfilano in carri allegorici realizzati prevalentemente in legno decorati con frutta e pane.

itinerari che contengono questo punto di interesse