Tomba della Vestale Cossinia - Tivoli

Via Sant'Agnese, Tivoli RM

La Tomba della Vestale Cossinia, datata al II-III sec d.C., fu scoperta nel 1929 lungo la sponda destra dell'Aniene. Sono stati ritrovati due basamenti, uno composto da cinque gradini, su cui poggia il cippo funerario e il secondo alto tre gradini sotto il quale si sono ritrovati alcuni resti con a fianco una bambola.

Sul lato anteriore del cippo si trova l’iscrizione dedicatoria che recita: “Alla Vergine vestale Cossinia, figlia di Lucio.” Segue in basso il nome del congiunto che le dedicò il monumento “Lucio Cossinio Eletto”. Sul lato posteriore del cippo si trova, invece un’altra iscrizione: “Qui giace e riposa la Vergine, per mano del popolo trasportata, poiché per sessantasei anni fu fedele al culto di Vesta. Luogo concesso per decreto del Senato”.

La Tomba della Vestale Cossinia, datata al II-III sec d.C., fu scoperta nel 1929 lungo la sponda destra dell'Aniene. Sono stati ritrovati due basamenti, uno composto da cinque gradini, su cui poggia il cippo funerario e il secondo alto tre gradini sotto il quale si sono ritrovati alcuni resti con a fianco una bambola.

Sul lato anteriore del cippo si trova l’iscrizione dedicatoria che recita: “Alla Vergine vestale Cossinia, figlia di Lucio.” Segue in basso il nome del congiunto che le dedicò il monumento “Lucio Cossinio Eletto”. Sul lato posteriore del cippo si trova, invece un’altra iscrizione: “Qui giace e riposa la Vergine, per mano del popolo trasportata, poiché per sessantasei anni fu fedele al culto di Vesta. Luogo concesso per decreto del Senato”.

41.95722079999999,12.808884600000056,15

La Tomba della Vestale Cossinia, datata al II-III sec d.C., fu scoperta nel 1929 lungo la sponda destra dell'Aniene. Sono stati ritrovati due basamenti, uno composto da cinque gradini, su cui poggia il cippo funerario e il secondo alto tre gradini sotto il quale si sono ritrovati alcuni resti con a fianco una bambola.

Sul lato anteriore del cippo si trova l’iscrizione dedicatoria che recita: “Alla Vergine vestale Cossinia, figlia di Lucio.” Segue in basso il nome del congiunto che le dedicò il monumento “Lucio Cossinio Eletto”. Sul lato posteriore del cippo si trova, invece un’altra iscrizione: “Qui giace e riposa la Vergine, per mano del popolo trasportata, poiché per sessantasei anni fu fedele al culto di Vesta. Luogo concesso per decreto del Senato”.

itinerari che contengono questo punto di interesse