Torre dei Margani

Piazza Margana, 19 Roma

Piazza Margana, nel rione Sant’Angelo, ospita una torre di modeste dimensioni, Tor Margana, così detta dal nome dei suoi più antichi proprietari. I Margani furono una famiglia di nobiltà minore dell'aristocrazia romana, ricchi mercanti che ricoprirono anche cariche pubbliche in Campidoglio e che, all'apice della loro potenza economica, posero sotto il loro controllo gran parte di tale isolato, in cui abitarono dal XIII secolo fino alla loro estinzione nel XVII. La torre, finora ritenuta di fattura duecentesca, è stata recentemente oggetto di nuove ricerche che hanno chiarito la sua origine ed il rapporto con le strutture attigue, edifici realizzati tra la fine del XIII e la fine del XVI secolo, che insieme formano il Palazzo dei Margani. La torre risale ai primi decenni del XV secolo ed era l'elemento terminale di un portico di sei colonne sovrastato da una loggia a tre arcate, che si affacciava su un cortile dove ora sono edifici più recenti. La torre, a pianta quadrata, presenta una muratura con cortina in laterizi con letti di malta rifiniti ad incorniciare il laterizio; una cornice architravata su mensole scandisce la facciata nord-est. Su questo lato era alla base un arco, ora tamponato, poggiante su una colonna di spoglio di XII-XIII secolo, con capitello ionico e peduccio marmoreo. Il lato prospiciente la piazza è arricchito con la lavorazione dell'intonaco a finto bugnato piatto, della prima metà del XV secolo. La sommità della torre è arricchita da una loggia. Nella muratura sono affisse due patere marmoree raffiguranti un'aquila ad ali spiegate, allusive allo stemma dei Margani.

Futouring Lazio

Piazza Margana, nel rione Sant’Angelo, ospita una torre di modeste dimensioni, Tor Margana, così detta dal nome dei suoi più antichi proprietari. I Margani furono una famiglia di nobiltà minore dell'aristocrazia romana, ricchi mercanti che ricoprirono anche cariche pubbliche in Campidoglio e che, all'apice della loro potenza economica, posero sotto il loro controllo gran parte di tale isolato, in cui abitarono dal XIII secolo fino alla loro estinzione nel XVII. La torre, finora ritenuta di fattura duecentesca, è stata recentemente oggetto di nuove ricerche che hanno chiarito la sua origine ed il rapporto con le strutture attigue, edifici realizzati tra la fine del XIII e la fine del XVI secolo, che insieme formano il Palazzo dei Margani. La torre risale ai primi decenni del XV secolo ed era l'elemento terminale di un portico di sei colonne sovrastato da una loggia a tre arcate, che si affacciava su un cortile dove ora sono edifici più recenti. La torre, a pianta quadrata, presenta una muratura con cortina in laterizi con letti di malta rifiniti ad incorniciare il laterizio; una cornice architravata su mensole scandisce la facciata nord-est. Su questo lato era alla base un arco, ora tamponato, poggiante su una colonna di spoglio di XII-XIII secolo, con capitello ionico e peduccio marmoreo. Il lato prospiciente la piazza è arricchito con la lavorazione dell'intonaco a finto bugnato piatto, della prima metà del XV secolo. La sommità della torre è arricchita da una loggia. Nella muratura sono affisse due patere marmoree raffiguranti un'aquila ad ali spiegate, allusive allo stemma dei Margani.

Futouring Lazio

41.89423,12.48006,17

Piazza Margana, nel rione Sant’Angelo, ospita una torre di modeste dimensioni, Tor Margana, così detta dal nome dei suoi più antichi proprietari. I Margani furono una famiglia di nobiltà minore dell'aristocrazia romana, ricchi mercanti che ricoprirono anche cariche pubbliche in Campidoglio e che, all'apice della loro potenza economica, posero sotto il loro controllo gran parte di tale isolato, in cui abitarono dal XIII secolo fino alla loro estinzione nel XVII. La torre, finora ritenuta di fattura duecentesca, è stata recentemente oggetto di nuove ricerche che hanno chiarito la sua origine ed il rapporto con le strutture attigue, edifici realizzati tra la fine del XIII e la fine del XVI secolo, che insieme formano il Palazzo dei Margani. La torre risale ai primi decenni del XV secolo ed era l'elemento terminale di un portico di sei colonne sovrastato da una loggia a tre arcate, che si affacciava su un cortile dove ora sono edifici più recenti. La torre, a pianta quadrata, presenta una muratura con cortina in laterizi con letti di malta rifiniti ad incorniciare il laterizio; una cornice architravata su mensole scandisce la facciata nord-est. Su questo lato era alla base un arco, ora tamponato, poggiante su una colonna di spoglio di XII-XIII secolo, con capitello ionico e peduccio marmoreo. Il lato prospiciente la piazza è arricchito con la lavorazione dell'intonaco a finto bugnato piatto, della prima metà del XV secolo. La sommità della torre è arricchita da una loggia. Nella muratura sono affisse due patere marmoree raffiguranti un'aquila ad ali spiegate, allusive allo stemma dei Margani.

Futouring Lazio

itinerari che contengono questo punto di interesse

Nei pressi

  • Bistrot

    I vicini bistrot

    Via di Torre Argentina, 70, Roma